Sicurezza

Arriva SPID, l'identità unica digitale

Da alcuni mesi è arrivato SPID, il Sistema pubblico per la gestione dell'identità Digitale che coinvolgerà il rapporto tra imprese e privati con i servizi online offerti dalla pubblica amministrazione, introdotto nel programma dell'agenda digitale di Renzi

Online dal: 16/12/2016

Si tratta di un “pin unico”, di una sola identità digitale che rimpiazza i diversi codici e password già esistenti per entrare nei diversi siti web dei servizi online pubblici e privati come ad esempio le banche. I Servizi a cui si potrà accedere sono svariati, dal pagamento della Tasi, al bollo auto, prestazioni sanitarie, iscrizione all'Inps, pagamento dei contributi dei lavoratori, l'iscrizione all'asilo nido.

Richiesta assegni familiari, CUD, sportello Imu-Tari-Tasi, riscatto della laurea e chi più ne ha più ne metta, come il 730 precompilato, la certificazione Isee, i servizi anagrafici, il ritiro dei referti medici, le denunce di infortuni all'Inail, gli incentivi alle imprese e i certificati energetici. Insomma si tratta di un servizio a tutto tondo che intende offrire i più svariati servizi utilizzando le tecnologie moderne digitali. L’identità SPID è rilasciata dagli Identity Provider, i Gestori di identità digitale, soggetti privati che sono stati accreditati dall'Agid (Agezia di gestione di identità digitale) che si occupano di fornire le identità e gestiscono l’autenticazione degli utenti. A oggi sono tre: Infocert, Poste italiane e Telecom. Per ottenere l'identità digitale l'utente deve farne richiesta al gestore, fornendo nome, cognome, luogo di nascita, sesso, codice fiscale ed estremi del documento d'identità. Una volta verificati i dati, il gestore emette l’identità digitale. Sembrerebbe molto semplice se i gestori non avessero attivato modalità diverse per fornire l'identità al cittadino richiedente e se non servisse la firma digitale, la carta d'identità elettronica e in alcuni casi il riconoscimento tramite webcam dell'identità al costo di 15 €.

Insomma un'attività di semplificazione che spinge gli italiani a digitalizzarsi e a mettersi in linea con gli standard tecnologici degli Stati Europei. Al momento l'utilizzo è limitato, entro 24 mesi tutte le Pubbliche Amministrazioni aderiranno obbligatoriamente a Spid. È gratis per i primi due anni, eccetto per alcune modalità di ottenimento (come il riconoscimento via web di Infocert o, in futuro, via postini a domicilio con Poste). I tre fornitori non hanno ancora deciso se dopo i 2 anni sarà un servizio a pagamento, ciò che è certo al momento e che per le aziende avrà un costo, perché pensato per il business e quindi associato ad una smartcard.

SPID rappresenta uno sforzo di interoperabilità molto importante che è stato criticato per due ragioni, una riguarda la concorrenza tra operatori e l’altra il concetto di profilazione. In realtà la tecnologia utilizzata è quella già usata da Google, Facebook, e dai servizi di eCommerce, e quindi altre grandi società che sembrano possedere la più grande mole di dati di tutti i tempi, ed è anche vero che la profilazione è illegale nel caso dello SPID, disegnato con la consulenza del garante della Privacy.

Che dire ancora, speriamo che ce la caviamo.

  • Click

    Pronti per Oppo F9?

    Si chiama proprio così, Oppo F9 lo smartphone fatto in Cina con il notch più piccolo e con il sistema veloce di ricarica Vooc

    Online dal: 19/08/2018

  • Click

    Buon Compleanno iMac!

    Il 15 agosto di vent’anni fa ha fatto il suo ingresso, il Pc tutto in uno di Steve Jobs dal design accattivante. L’iMac

    Online dal: 16/08/2018

  • Click

    In arrivo il nuovo Galaxy Watch!

    Il nuovo smartwatch di casa Samsung ha un design personalizzato, batteria di lunga durata e connettività LTE

    Online dal: 14/08/2018

  • Click

    Snapchat “si rifà il trucco” e perde utenti

    Il nuovo look di Snapchat non convince affatto, il noto social-fantasma perde utenti

    Online dal: 12/08/2018

Fareweb news è la newsletter trimestrale di Netdesign inviata via mail a clienti, collaboratori e simpatizzanti.

Iscriviti per ricevere aggiornamenti ed il nostro punto di vista su:

Iscriviti alla newsletter Fareweb news

NOTA: Tutti i campi sono obbligatori

Nota: Al click sul bottone verrai automaticamente reindirizzato al sito newsletters.netd.it dove potrai confermare la tua iscrizione.

Event Analytics

Event Analytics

La libreria javascript Open Source espressamente progettata per registrare i comportamenti degli utenti durante la consultazione di una pagina web.

Event Analytics si interfaccia con Google Analytics o Piwik e permette di tracciare qualsiasi tipo di interazione dell'utente con gli elementi dell'interfaccia grafica.

  • Sicurezza:
    Consigli utili per migliorare la sicurezza informatica dei propri dispositivi e delle proprie informazioni mentre si è connessi. La rete è un luogo meraviglioso ma al contempo insidioso, in questa sezione vogliamo condividere alcuni consigli per migliorare la sicurezza online.

  • Comunicazione:
    Siamo ormai nell'era della Comunicazione sempre più digitale, comunicare vuol dire esistere e l'efficacia della propria comunicazione può anche essere misurata con precisione. Cosa piace ai tuoi clienti? In Comunicazione pubblichiamo articoli e risorse che affrontano questi temi anche dal punto di vista delle attività di web marketing. Leggi gli articoli.

  • Infografiche:
    Tendenze e statistiche sul mondo di Internet presentate sottoforma di infografiche e visual data. La sezione contiene infografiche su argoment inerenti e correlati al web, social media ed innovazione

  • Opportunità:
    Trend, sfide, innovazioni, report e consigli sul mondo digital. Cogli nuove opportunità, resta aggiornato su #Fareweb news.

  • Speciali:
    Contenuti pubblicati sui numeri speciali di #Fareweb news

Gestisci la tua attività con

Ufficio Cloud

Ufficio Cloud supporta l'imprenditore ed il management aziendale nelle principali attività per la gestione d'Impresa, scopri di più su Ufficio Cloud